Nuove dipendenze - Ludovica Casini Psicologa

Nuove dipendenze

Con il termine dipendenze ci si riferisce a quei comportamenti messi in atto con l’obiettivo iniziale di raggiungere una qualche forma di piacere e soddisfazione di cui in breve tempo il soggetto fatica a fare a meno, diventandone così schiavo.  Le diverse forme di dipendenza, come ogni patologia conclamata, alterano il normale svolgimento della vita quotidiana causando disagio significativo nella persona e in chi la circonda. Le cosiddette nuove dipendenze o dipendenze comportamentali, al contrario delle più datate tossicodipendenze, hanno come oggetto un comportamento o un’attività lecita e spesso socialmente accettata (ad esempio fare acquisti online o usare lo smartphone per cercare informazioni). Questo aspetto rende le new addictions particolarmente insidiose perché può essere totalmente assente la percezione del rischio associata ad un comportamento legale, diffuso e accessibile a tutti.

Tali comportamenti diventano dipendenze quando il soggetto percepisce una perdita di controllo rispetto ad essi, mette in atto queste azioni compulsivamente e non riesce a rinunciarvi anche quando realizza che sono nocive per il suo equilibrio psicofisico. Esattamente come nella sindrome da astinenza da sostanze, quando viene meno l’oggetto del desiderio possono generarsi vissuti di forte ansia e angoscia, pensieri ossessivi intrusivi, agìti aggressivi e marcata impulsività, alterazioni del sonno e del comportamento alimentare. Il dispendio di energie, tempo e spesso denaro rende, unitamente alla sintomatologia descritta, questa condizione particolarmente grave e distruttiva per la vita del soggetto, interferendo significativamente con le normali attività quotidiane e con le relazioni familiari e sociali.

loghinoRisorsa 5

Nuove dipendenze

Di seguito alcuni esempi:

  • la dipendenza in ambito affettivo-relazionale
  • la dipendenza dal lavoro (workaholism)
  • la dipendenza dal gioco d’azzardo (compulsive gambling, online gambling)
  • la sindrome da shopping compulsivo
  • la dipendenza da internet e dai vari dispositivi mobili
  • la dipendenza dal cibo
  • la dipendenza da sostanze psicoattive (ad esempio alcool, caffè e nicotina)
  • la dipendenza dal sesso e cybersex

Partendo dalla logica della dipendenza come compulsione basata sul piacere, l’approccio strategico ha sviluppato protocolli di trattamento che mirano ad interrompere il circolo vizioso che si è venuto a creare tra tentate soluzioni e persistenza del problema. La psicoterapia spesso prevede il coinvolgimento dei familiari in quanto nella maggior parte dei casi il problema viene inizialmente riconosciuto solo dall’esterno.

Torna su

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi